La casta dei mercanti

Sentite, c’ è la crisi.

Sapete, c’è bisogno di sacrifici.

Credete, c’è bisogno dell’ impegno di tutti.

La crisi c’ è , qualcuno la negava. Ora sempre gli stessi dicono che la crisi c’è e che è grave e che bisogna darsi da fare tutti per pagarla.

Certo, come no, gli possiamo dargli anche una fetta di culo?

La crisi finanziaria del 2008 ha creato dissesti, disgrazie e disordine in tutto il mondo globalizzato. Il virus della finanza è diventato con gli anni un enorme bubbone  che è esploso(nella crisi) ma solo dopo avere contagiato la mentalità di tutti noi, sopratutto nel mondo occidentale.

Noi crediamo(chi più chi meno) di vivere in un grande mercato, in una mondiale illusione che tutto sia mercato, merce, scambio,TUTTO.   Quindi se in questo mondo c’ è una frattura allora TUTTI, devono mobilitarsi per cicatrizzare questa ferita.

NO, non esiste, non è accettabile che gli errori dei capoccia superpagati(e invisibili, nella maggior parte) siano pagati da tutti e che tutti gli onesti debbano pure vedere i capoccia che piangono come bambini mentre ordinano(non chiedono, ordinano) sacrifici veri a tutti. Il loro mondo fumoso(che cos’ è la finanza se non malefico fumo?) ha intaccato tutti,e NOI dobbiamo pagare i LORO danni, accettando che nel contempo gli stati diano sovvenzioni alle loro banche per sopravvivere? Questo pezzo è populismo?

NO.

“Sono incazzato nero, e tutto questo non lo accetterò più!”

“Sono incazzato nero, e tutto questo non lo accetterò più!”

“Sono incazzato nero, e tutto questo non lo accetterò più!”

related posts:

  • meh. Non c'è nessun altro articolo correlato a questo.
Prezzemolo

About Prezzemolo