Poco di psicologico, molto di umano

Sarebbe arroganza e sfiorerebbe l' ottusità  pretendere che una seppur complessa scienza come la psicologia, possa spiegare tutti i fenomeni umani. ma perchè in tutte le culture esiste e pervade un senso dell' aldilà e/o del paranormale? Sarà possibile cercare risposte sempre attraverso le domande? Se tutte le culture possono venire accomunate dall' amore per l' aldilà, significa che è un bisogno intrinseco della specie?(Vallortigara) Allora è iscritto nei nostri geni che qualcosa o qualcuno di non materiale debba essere così importante per noi,e ciò trova spiegazioni nella teoria di Darwin?Perchè alcune persone difendono fino alla morte il credo in un qualcosa che mai hanno visto?E sulla medesima linea, perchè nelle leggende popolari(sopratutto nei paesi anglosassoni) ci sono spesso delle entità paranormali che trascinano catene e spaventano gli ignari visitatori di castelli abbandonati?Forse cè qualche relazione con la spiritualità?(ci vorrebbe una ricerca,maggiore Fede=maggiore capacità di credere in un qualsivoglia aldilà più o meno umano,fantasmi compresi) Quindi c'è una relazione tra le prime comunità animiste e le più "evolute" civiltà occidentali per quanto riguarda la spiritualità?Quindi cambia tutto ma non la spiritualità/credenza in un mondo paranormale?Quindi le moderne scienze potrebbero arrogarsi il diritto di cercare di spiegare questo fenomeno?Sarà ancora solo la Teologia che potrà tentare di spiegare ciò? Oppure la psicologia potrebbe spiegare la religiosità come qualcosa di tremendamente umano e incredibilmente poco spirituale?

related posts:

Prezzemolo

About Prezzemolo